logo azienda
// Homepage : Azienda : La nostra storia

La nostra Storia

Il 15 dicembre 1914, su iniziativa del Comune di Treviso e della Cassa di Risparmio della Marca Tre­vigiana, viene costituito il Comitato promotore per l'erigendo Istituto Autonomo per le case popolari "Luigi Luzzati", costituito in Ente morale con R.D. 8.7.1915 n. 1087.

L'Istituto Autonomo per le case popolari “Luigi Luzzati” abbandona le sue caratteristiche comunali e viene costituito in "Isti­tuto fascista autonomo per le case popolari della Provincia di Treviso", a seguito dell’adozione del nuovo statuto, approvato con D.M. LL.PP.  n. 11308 del 6/12/1937.

Una nuova trasformazione si verifica con l’approvazione del nuovo statuto tipo degli istituti autonomi per le case popolari, adottato con DPR 14 febbraio 1975, n. 226, in applicazione della legge 22 ottobre 1971, n. 865, con il quale l’Istituto assume chiaramente una natura interamente pubblica.
Il nuovo Statuto, adottato dall’IACP di Treviso, viene approvato con Decreto del Presidente della Giunta Regionale del Veneto, n. 2314 del 4 settembre 1979.

L’ultima trasformazione avviene in attuazione di quanto previsto agli articoli 13 e 93 del DPR 24 luglio 1977, n. 616 e in conformità con i principi stabiliti dalla legge 8 giugno 1990, n. 142. La Regione Veneto, con la legge regionale 9 marzo 1995, n. 10, ha trasformato gli Istituti Autonomi per le Case Popolari (I.A.C.P.)  in Aziende Territoriali per l’Edilizia Residenziale (A.T.E.R.).
Le nuove Aziende sono, come recita l’art. 2 della legge: “enti pubblici economici dotati di personalità giuridica e di autonomia organizzativa, patrimoniale e contabile; hanno sede nel capoluogo di ogni provincia ed operano nel territorio della stessa.”.

Con il nuovo Statuto approvato con delibera n. 346 del 18/10/1995 del Consiglio di Amministrazione dell’ATER e successivamente con provvedimento della Giunta Regionale, si stabilisce che “l’Azienda  è l’ente di istituzione regionale per il conseguimento dei fini di interesse pubblico nel campo dell’edilizia residenziale relativamente al territorio della Provincia di Treviso”