logo azienda
// Homepage : Nuove Costruzioni : FAQ PT103a

F.A.Q. RELATIVE AL CODICE PT 103a

Lavori di costruzione fabbricato a 24 alloggi in comune di Treviso loc. PEEP 7.2  Monigo – LOTTO 1 – CUP J49C07000060005 CIG

FAQ – BANDO DI GARA PT 103a

Data / N.

domande

risposte

08/09/2017

 

1

In riferimento all’appalto in oggetto si chiede come venga calcolato, al sub-criterio 2.2 Certificazione azienda, il punteggio in caso di Raggruppamento di imprese in cui la mandataria o la mandante siano privi delle certificazioni richieste.

Nel caso di R.T.I.  le certificazioni di cui al punto 2.2 devono essere possedute dalla ditta mandataria (capogruppo) per poter ottenere il relativo punteggio, quindi, fanno testo esclusivamente le certificazioni  possedute dalla stessa.

11/09/2017

 

2

Con la presente siamo a richiedere se il sopralluogo necessario per la partecipazione alla gara, possa essere eseguito dall’operatore economico consorziato designato quale esecutore dei lavori in caso di aggiudicazione

Si, a condizione che tale operatore sia munito di apposita documentazione atta dimostrare l’appartenenza al Consorzio e risulti titolare della ditta consorziata.

12/09/2017

 

3

Con la presente siamo a formularVi i seguenti quesiti in riferimento alla gara d'appalto in oggetto: 
- La ns. ditta possiede la categoria OG1 classifica quinta, possiamo partecipare come impresa singola dichiarando il subappalto per le categorie OS4, OS28, OS30 totalmente mentre dichiarando il subappalto rimanente per le lavorazioni rientranti nelle categorie OG1, OS, OS7 (ossia fino al limite del 30% dell'importo di gara)? 
- Dobbiamo dichiarare la terna di subappaltatori in riferimento alle categorie in gara e quindi produrre la documentazione amministrativa anche per loro?

La categoria OS28 non rientra tra le SIOS, mentre per quanto riguarda l’OS4 e OS30 non superando il 10% dell’importo a base d’asta risultano subappaltabili al 100% e non incidono nel computo del 30% delle opere subappaltabili.

Non è necessario dichiarare in sede di gara la terna dei subappaltatori.

12/09/2017

 

4

Si può partecipare alla gara di appalto il forma singola, riservandosi il subappalto delle lavorazioni ricomprese nella categoria OS6 (per la quota non direttamente posseduta), nonché per parte delle lavorazioni in OS7, facendo ricorso all’avvalimento per coprire la restante parte di lavorazioni ricomprese nella categoria OS7?

Si può attestare il possesso dei requisiti ex art. 90 del D.lgs. 50/16 per dimostrare l’esecuzione di lavori in OS4 per l’importo di competenza, producendo le pertinenti certificazioni di esecuzione lavori , benchè le stesse non riportino lo scorporo di tale categoria, essendo le lavorazioni di installazione degli ascensori solitamente assorbite nell’ambito della categoria generale OG1?

Per quanto riguarda il subappalto si fa riferimento alla risposta n. 3 sopra riportata.

Qualora l’impresa risulti in possesso della categoria OS6 – I, dovrà provvedere al subappalto o all’avvalimento per la  differenza relativa alla quota parte non posseduta.

Il possesso dei requisiti ex art.90 del D.lgs. 50/16 dev’essere dimostrato con i mezzi previsti dal disciplinare di gara al punto d) “Requisiti di partecipazione alla gara” riferiti alla cat. OS4 tenendo presente, altresì,  che tale categoria è una SIOS a certificazione obbligatoria.

14/09/2017

 

5

Alla risposta n. 3 dite che le categorie OS4 e OS30, non superando il 10% dell’importo a base d’asta, risultano subappaltabili al 100% e non incidono nel computo del 30%.

Per cui chiedo conferma della possibilità di partecipare con le seguenti categorie: OG1 classifica IV BIS- OG11 classifica I (che copre la classifica OS28) – OS30 classifica I

dichiarando il subappalto delle categorie OS4 e OS30 al 100% e OG1-OS28-OS6-OS7 fino ad un massimo complessivo del 30% dell’importo a base d’asta, senza dichiarare alcuna terna di subappaltatori.

Si ribadisce quanto riportato nella risposta n. 3, di conseguenza ogni ditta può fare le proprie considerazioni in merito, secondo tale linea guida.

14/09/2017

 

6

1) Si deve sviluppare una relazione di 4 facciate (come disposto dal Disciplinare) per tutti i subcriteri tecnci, dal 1.1 al 3?

o solo per quei subcriteri in cui il disciplinare, al paragrafo "Criteri di Aggiudicazione" chiede di ALLEGARE DOCUMENTAZIONE TECNICA, CERTIFICAZIONI o FAC SIMILI DELLE CAUZIONI? (ovvero per i subcriteri 1.1 - 1.2 - 1.3 - 1.4 - 1.5 - 1.6 - 1.8 - 1.10 - 1.11 - 1.12 - 2.2 - 2.3 - 2.5)?

2) Nel caso in cui si risponda che sono da redarre 4 facciate per ciascun subcriterio (quindi dal 1.1 al 3), si chiede se la documentazione tecnica, certificazioni e/o bozze da fac simile della polizza richieste al paragrafo  "Criteri di Aggiudicazione", debbano essere considerate quali facciate EXTRA rispetto alle prime 4 oppure se considerarle come materiale da inserire nelle 4 facciate per subcriterio.

3) si nota una discrepanza tra le categorie soa indicate nel Disciplinare e quelle indicate nel contratto d'appalto. In quest'ultimo sono identificate anche le categorie OS3 e OS8. Si prega di specificare quale tabella prevale e quali categorie siano eseguibili solo da operatore abilitato e se sono subappaltabili.

4) la polizza assicurativa postuma decennale che per legge si rilascia alla Stazione Appaltante ha sempre un valore / massimale di indennizzo pari almeno al valore dell'opera (importo contrattuale). Non si riesce quindi a comprendere la miglioria sub-criterio 2.4 la quale prevede una postuma decennale con massimale di indennizzo pari a 250.000,00 € oppure 500.000,00. In entrambi i casi apparentemente "peggiorativa" al minimo normativo richiesto usualmente. Certi che non è un vs errore, ma semplicemente una nostra incomprensione del sub-criterio, vi preghiamo di volercelo esplicare meglio.

1) 4 facciate sono intese come massimo per ciascun sub-criterio così come spiegato nel disciplinare al punto “BUSTA B – OFFERTA TECNICA E TEMPORALE” ultimo paragrafo.

2) Le documentazioni tecniche, certificazioni e/o bozze da fac simile della polizza allegate, non rientrano nelle 4 facciate in quanto tale limite riguardo solo la relazione.

3) Fa fede il disciplinare di gara.

4) la polizza assicurativa postuma decennale art. 126 del DPR 207/2010 non è più prevista in quanto tale art. è stato abrogato dall’art. 217 del D.lgs 50/2016 e smi, quindi la scelta operata dall’Amministrazione rappresenta una miglioria così come disposto dal sub-criterio 2.4

15/09/2017

 

7

Nell’allegato CRITERIO 1 – VALORE DELLE PRESTAZIONI PROPOSTE, vengono indicati i punteggi attribuiti ai singoli sub criteri di valutazione, assegnando punteggio pari a 0 se il concorrente propone, in sede di offerta, la medesima soluzione a base di gara ed indicando invece , l’attribuzione di uno specifico punteggio se il concorrente offre la miglioria indicata nel bando stesso.

Viene richiesto di specificare se tali punteggi attribuiti ai sub criteri saranno, in sede di valutazione, a loro volta frazionati in sub punteggi assegnando un sotto punteggio minimo all’offerta che si limiti a confermare la miglioria indicata nel bando ed assegnando, invece, un sotto punteggio massimo alla miglioria che si dimostri maggiormente performante rispetto a tutte le migliorie pervenute per il medesimo sub criterio.

Non è previsto il frazionamento in sub punteggi.

18/09/2017

 

8

1) E' stato redatto un piano per la manutenzione ordinaria e l'assistenza tecnica degli impianti termo-idraulici centralizzati?

2) Il sistema è cappotto deve avere certificazione ETAG. Dal momento che da anni ETAG non emette nuove certificazioni da svariati anni, viene considerata analoga e quindi soddisfa i requisiti per ottenere il punteggio di cui al subcriterio 2.3 anche il sistema certificato ITC CNR?

3) I punteggi dell'offerta tecnica vengono attribuiti sulla base del solo allegato "OFFERTA TECNICA E TEMPORALE" predisposto dalla stazione appaltante oppure la Commissione attribuirà dei punteggi, anche parziali, sulla base della relazione allegata? Esempio: subcriterio 1.1: compilando il vs allegato barrando tutte e 4 le soluzioni migliorative, un concorrente è certo di ottenere il massimo del punteggio (9 punti) o pur barrando tutte e 4 le caselle delle soluzioni migliorative il punteggio verrà attribuito discrezionalmente da parte della commissione sulla base espositiva della relazione tecnica sviluppata dal Concorrente? l'esempio riporta un sub.criterio, valido per tutti i subcriteri componenti l'offerta tecnica temporale.

4) dal progetto esecutivo si evince la necessità di rimuovere la linea area Telecom, tale attività non viene citata nè sul cronoprogramma, nè sul cme. E' da intendersi a cura della Stazione Appaltante e quindi già eseguita a vs carico prima della consegna dei lavori?

5) come nel quesito n.4 dal progetto si evince lo spostamento della linea Enel. E' a ns carico solo la predisposizione/spostamento del passaggio della linea Enel e dei cavidotti o anche l'onere dello spostamento della linea vera e propria e quindi il coordinamento con gli organi preposti? E' a nostro carico la rimozione dei pali?

6) Non troviamo nel cme il tratto di recinzione C-B-A-I, si chiede se è da intendersi incluso nell'appalto, quindi tra le opere da eseguire a carico dell'aggiudicatario.

7) il codice CIG risulta "NON ANCORA DEFINITO" da parte della P.A.

1) No

2) Si, viene accettato anche il sistema ITC CNR con riferimento ETAG (guida europea)

3) I punteggi vengono attribuiti automaticamente non c’è quindi discrezionalità

4) A totale carico di Telecom, ora in fase di completamento

5) A carico della ditta affidataria rimane quanto previsto dalla voce X punto 5) del CSA

6) Tratto A-I non incluso nell’appalto, tratto C-B incluso nell’appalto

7) Il codice CIG è stato perfezionato

19/09/2017

 

9

Quesito numero 1
Essendo il Consorzio Galileo privo della qualificazione nella categoria OS7 , ma qualificato nella categoria OG1 alla classifica VIII, dovrà subappaltare al 100% le lavorazioni rientranti nella categoria OS7 oppure le lavorazioni possono essere eseguite in proprio essendo coperte dalla prevalente?

Quesito numero 2
In linea generale, si richiede se per ogni sub-criterio di cui all’offerta tecnica, ciascun Concorrente, avrà facoltà di produrre, in aggiunta alle relative Relazioni composte da n. 4 pagine (come indicato a pag. 8 del Disciplinare di Gara) , cataloghi, specifiche tecniche, elaborati grafici, illustrazioni, Schede Tecniche, ecc.
Tale richiesta, si rende necessaria, in considerazione del fatto che, per come indicato nel Disciplinare di Gara a pag. 9, 10 e 11, è richiesto di allegare la documentazione come segue:
·         SUB-CRITERIO 1.1
? Allegare documentazione tecnica con certificazioni
·         SUB-CRITERIO 1.2
? Allegare documentazione tecnica
·         SUB-CRITERIO 1.3
? Allegare documentazione tecnica con certificazioni
·         SUB-CRITERIO 1.4
? Allegare documentazione tecnica
·         SUB-CRITERIO 1.5
? Allegare documentazione tecnica
·         SUB-CRITERIO 1.6
? Allegare documentazione tecnica
·         SUB-CRITERIO 1.7
? Allegare documentazione tecnica
·         SUB-CRITERIO 1.9
? Allegare documentazione tecnica
·         SUB-CRITERIO 1.11
? Allegare documentazione tecnica
·         SUB-CRITERIO 1.12
? Allegare documentazione tecnica
·         SUB-CRITERIO 2.1
? Allegare documentazione
·         SUB-CRITERIO 2.3
? Allegare fac-simile polizza
·         SUB-CRITERIO 2.4
? Allegare curriculum vitae

1) La categoria OS7 è superiore al 10%, quindi scorporabile, vedi Tab. del disciplinare, di conseguenza se ne richiede la qualificazione.

 

2) Vedi precedente risposta n. 6 punto 2)

19/09/2017

 

10

Si richiede se è possibile la partecipazione con la categoria OG11 di adeguata classifica, al posto delle categorie OS28-OS30?

Si, le categorie OS28 e OS30 sono ricomprese nella cat. OG11

20/09/2017

 

11

In riferimento ai sub criteri 2.3 e 2.4 si chiede se sia sufficiente presentare uno schema delle polizze con indicazione degli estremi assicurativi (contraente-beneficiario), coperture, indennizzi e clausole assicurative, corredate da una dichiarazione di impegno alla stipula delle suddette polizze da parte dell'impresa concorrente o se già in questa fase di partecipazione è necessario stipulare tali polizze e allegarle alla documentazione tecnica.

In riferimento ai sub criteri 2.3 e 2.4 e sufficiente la presentazione degli schemi delle polizze secondo i criteri da Voi indicati.

20/09/2017

 

12

La presente per chiedere cortesemente se fosse possibile avere i documenti/dichiarazioni e offerta in word

poiché sul sito sono tutte in pdf (anche il DGUE).

Inoltre, nel Disciplinare a pagina 4, si parla di utilizzare il modello C in caso di terna dei subappaltati ma, il modello C sul sito è una dichiarazione in merito all'art.80 e al possesso della certificazione

1) I documenti scaricabili sono quelli a disposizione nel sito, non vengono rilasciati modelli word.

2) E’ corretto, il disciplinare riporta, nel caso in cui l’operatore economico intendesse subappaltare prestazioni riguardanti “le attività maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa, come individuate al comma 53 dell'articolo 1 della legge 6 novembre 2012, n. 190" dovranno indicare anche la terna dei potenziali subappaltatori, di conseguenza redarre per ogni singolo operatore indicato il mod. C

21/09/2017

 

13

Con riferimento alla gara in oggetto ed al Disciplinare "BUSTA A DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATiVA" si chiede conferma che il concorrente già in fase di gara debba indicare la TERNA degli eventuali subappaltatori delle attività maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa. Oppure, visto il riferimento normativo indica svariate attività, tali certificazioni possono essere presentate successivamente in caso di aggiudicazione dell'appalto, limitandoci ora ad elencare le attività che saranno subappaltate?

Si rimanda alla precedente  risposta n.  12 punto 2)

21/09/2017

 

14

Al sub criterio 1.7 (piantumazione essenze arboree) si chiede di aumentare il diametro delle alberature previste nel progetto esecutivo e nell'elenco prezzi.

Gli elaborati di riferimento sembrano però discordanti:  nell'E.P è presente una lista di essenze, nell'elaborato grafico PE.A03.00 è presente una sola essenza. Si chiede a quale dei due elaborati si debba fare riferimento.

Prevale l’elaborato grafico PE.A03.00, nell’EP sono presenti altre essenze per eventuali varianti o aggiunte in corso d’opera.

22/09/2017

 

15

1) si chiede per quali categorie è richiesta la terna e la conseguente compilazione del Modello C nel caso si voglia usufruire del subappalto, in quanto in risposta al quesito n.3 sembrerebbe non necessaria l’indicazione della terna, mentre in risposta al quesito n.12 parrebbe necessaria per le sole attività a rischio di infiltrazione mafiosa senza specifica di categoria.

2) in caso di indicazione della terna, quale classifica deve possedere l’eventuale subappaltatore? Per l’intero importo della categoria o in relazione alla quota che andrà ad eseguire?

Non sono esplicitate nell’appalto categorie in cui serve indicare la terna dei subappaltatori.

Tuttavia, qualora, l’appaltatore intendesse sub appaltare lavorazioni ricomprese nell’OG1, riguardanti “le attività maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa, come individuate al comma 53 dell'articolo 1 della legge 6 novembre 2012, n. 190" si dovrà  indicare anche la terna dei potenziali subappaltatori, di conseguenza redarre per ogni singolo operatore indicato il mod. C.

22/09/2017

 

16

Con riferimento alla gara in oggetto, per i soggetti facenti parte della terna dei possibili subappaltatori, basta allegare un solo modello C a nome del legale rappresentante del futuro subappaltatore oppure dobbiamo redarre più modelli C per ogni subappaltatore, uno per ciascuno dei loro direttori tecnici e/o soci e/o legali rappresentanti e/o organi di vigilanza e/o organi di controllo?

I loro requisiti tecnici (soa o art.90) basta che lo autocertifichino tramite modello C o dobbiamo anche allegare documentazione tecnica a comprova del requisito? copia conforme soa e/o dichiarazioni art.90?

Il modello C  va redatto per ogni eventuale sub appaltatore indicato ed è sufficiente per la comprova dei requisiti dello stesso.

25/09/2017

 

17

Con riferimento alla gara in oggetto ed al chiarimento n. 11 pubblicato, si fa riferimento al fac simile per la postuma decennale sub criterio 2.4, ma il disciplinare non lo prevedeva? si intende modificato il disciplinare, quindi obbligatorio allegare fac simile o la risposta va intesa come riferita al solo sub.criterio 2.3?

La risposta al chiarimento n. 11 è riferita alla specifica relativa domanda.

Per chiarire ulteriormente, per il criterio 2.3 si dovrà allegare il fac-simile della polizza, così come previsto dal disciplinare, mentre per il criterio 2.4 è sufficiente l’impegno sottoscritto dall’appaltatore con riportati i contenuti specificati nel disciplinare per tale criterio.

25/09/2017

 

18

QUESITO N1:
In riferimento al sub-criterio 2.2 - certificazione azienda - si chiede se la richiesta della copia conforme delle ISO o OHSAS  autenticata  possono essere sostituite con la dichiarazione ai sensi e per gli effetti della 445/2000 in conformità di copia. 

QUESITO N.2
In riferimento al criterio 2.4 - polizza decennale postuma - Si rammenta che la mancanza della  polizza decennale a garanzia dei vizi totali o parziali sulle opere eseguite, abrogata dal D.Lgs. 50/2016, non sottrae  ne l'impresa ne la stazione appaltante dalle responsabilità "a cascata" discendenti dall'Art. 1669 del Codice Civile,  pertanto si chiede se l'importo della polizza debba essere commisurato all'importo dei lavori eseguiti per avere un aspetto di miglioria oppure anche se sottostimata ad. 250.000 produrrà punteggio.

1. Si, la conformità di copia può essere autodichiarata ai sensi del dpr 445/2000

2. I punteggi sono fissi e stabiliti dai criteri riportati nel disciplinare di gara vedi Allegato offerta Tecnica Temporale con riportata tabella  dei criteri di attribuzione punteggi.

 

SI FA PRESENTE CHE IL TERMINE FISSATO PER LA RICHIESTA DI CHIARIMENTI E' SCADUTO ALLE ORE 24.00 del 25/09/2017, "Non saranno, pertanto, fornite risposte ai quesiti pervenuti successivamente al termine indicato" COME DISPOSTO DAL DISCIPLINARE

il Responsabile Unico del Procedimento